Web Monitoring, misura la popolarità in 4 step

Web Monitoring, misura la popolarità in 4 step Previous item Piano di Identità Visiva... Next item La "Macchina del Valore"...

Web Monitoring, misura la popolarità in 4 step

Il web monitoring è un processo in grado di svelare cosa pensa di te il “pubblico del web”. Sei pronto a scoprirlo?

Quando qualcuno ci chiede in cosa consista il web monitoring, la tentazione di rispondere sinteticamente “analisi della reputation” è molto forte.  Molte aziende riescono ad evolversi proprio utilizzando i dati derivanti da questo tipo di analisi.

Ma il web monitoring non è solo questo e, soprattutto, non serve solo ad analizzare la percezione esterna del Brand.

Vediamo quindi i 5 passaggi che aiutano a comprendere il posizionamento del tuo Brand rispetto a se stesso (passato, presente e futuro), al pubblico di riferimento (percezione interna/esterna) e ai suoi competitors (benchmarking). I consigli che seguono, ovviamente, valgono anche per blogger, piccole imprese, influencer e altro ancora.

1) Analisi del Brand

Questo primo passaggio ti consente di identificare e analizzare criticamente alcuni elementi caratterizzanti del tuo Brand, azienda, blog personale e altro ancora. In particolare:

  • Indicatori connessi alle peculiarità del Brand (Vision, Concept, Valori e Storia del Brand)
  • Brand Reputation (online/offline)
  • Ranking (valore) attribuito ai tuoi servizi

Una volta acquisiti, questi dati possono aiutarti a capire cosa ti rende diverso dai tuoi competitors, perché e dove puoi migliorare, quali sono i punti di forza da valorizzare ulteriormente. Se vuoi rinnovare il tuo marchio (un po’ come ha fatto Google nel 2010), puoi partire proprio da questa analisi per definire un processo di rebranding.

Come puoi analizzare il tuo Brand?

Se hai una piccola impresa o un blog, gli Insights di Facebook e Google Analytics sono già un buon punto di partenza.

Per i primi, basta entrare nella propria pagina Facebook con le credenziali di un amministratore che la gestisce, selezionare “Insights” nel menu in alto e accedere alla Panoramica della pagina, da cui è possibile anche esportare i dati cliccando il tasto “ESPORTA DATI” in alto a destra nella tab.

Per i secondi, occorre effettuare un collegamento tra il proprio sito web e lo strumento di analisi seguendo questa procedura

Questi dati, tuttavia, restringono il campo alla sola piattaforma Facebook o al solo sito web (da dove puoi monitorare accessi, visite organiche o provenienti da altre fonti). Sappi, però, che c’è tutto un mondo là fuori, e che per ottenere la fotografia reale del tuo Brand (sia online che offline) devi procurarti un’analisi completa che vada ad interrogare i motori di ricerca anche tramite un processo di audit, all’interno di forum, gruppi e altri canali oppure tramite sondaggi, interviste e altro ancora.

2) Analisi di mercato

Come si comporta il tuo Brand all’interno del mercato, e come si differenzia rispetto ai Brand simili? Attraverso strumenti come Facebook Audience Insights o Google Trends puoi iniziare ad acquisire informazioni su gusti e comportamento del pubblico. Google Trends, inoltre, è utile anche per la SEO: ottimo per scoprire le parole-chiave più ricercate.

Dopo capito se i tuoi servizi o prodotti sono tra i più richiesti, occorre andare a comporre altri tasselli del puzzle e scoprire anche:

  • Aree geografiche migliori su cui puntare
  • Quali sono i maggiori competitors nella tua area di riferimento e nel tuo segmento di mercato (es. se commercializzi cosmetici bio, ti posizionerai diversamente rispetto a chi produce cosmetici tradizionali)
  • Le opportunità che puoi cogliere in anticipo, guadagnando un sicuro vantaggio (es. Lercio è stato uno dei primi portali italiani di satira giornalistica interamente basato sulle fake news. Un meccanismo simile è replicabile in ogni settore)

In questo caso, se vuoi realizzare un’analisi approfondita, possiamo spiegarti come fare.


3) Digital Assessment

Altro passaggio importante: il “posizionamento” del Brand sul web. Ossia, la “popolarità” menzionata nel titolo di questo articolo.

Quest’analisi si differenzia da quelle al punto 1) e 2) perché misura il web & social ranking secondo metriche precise: la web authority, i commenti degli utenti, la diffusione e viralità dei contenuti pubblicati ecc. Insomma, ti aiuta a capire se al tuo sforzo di posizionamento SEO corrispondono risultati reali.

Ma attenzione: il digital assessment consiste anche, più banalmente, in una verifica su un argomento d’interesse, per scoprire se prevalgono commenti positivi o negativi.
Ecco perché 
questo processo di monitoraggio è molto utile in ambito politico.

Per capire come si comportano i Brand simili, usa lo strumento di benchmarking di Facebook: lo trovi sempre all’interno degli Insights della tua pagina aziendale, in fondo alla tab Panoramica.

Nel box “Pagine da tenere sotto controllo” puoi confrontare l’andamento di altre pagine inerenti. (Cos’è il benchmarking?)

web monitoring

4) Reputazione Digitale

Cosa pensano  gli utenti che hanno avuto a che fare con il tuo Brand?

A meno che tu non voglia passare giornate intere a fare ricerche sul web (operazione che potrebbe rivelarsi comunque poco utile), puoi utilizzare alcuni trucchi per trovare rapidamente post di utenti che ti menzionano.

Le caselle di ricerca di Twitter e Facebook, ad esempio, sono in grado di restituire una panoramica immediata dei tweet, video e post pubblicati sull’argomento. (Se questo non ti basta, possiamo aiutarti noi: scopri come.)

web monitoring

Ecco quello che ci ha restituito Twitter su “Coca-Cola”, applicando il filtro Popolari“:
web monitoring

Ma per analizzare ancora meglio i “sentimenti” legati alla percezione del Brand, avrai bisogno di approfondire con una vera e propria “Sentiment Analysis” sfruttando, ad esempio, tools come Social Mention Sentiment140 o Wordaffects. (Cos’è la Sentiment Analysis?)


In conclusione

Il web monitoring è un processo di analisi, monitoraggio e raccolta dati che può essere declinato in tante direzioni, ambiti e scopri di ricerca diversi, ma tutto dipende da cosa vuoi misurare.

Vuoi conoscere il tuo livello di popolarità sul web, oppure al di fuori dello schermo? Vuoi analizzare il posizionamento SEO o conoscere il contesto di riferimento e i tuoi “diretti avversari”?

A seconda del tuo intento, puoi seguire un processo di analisi specifica che ti aiuterà a capire come evolverti.

E se hai bisogno di Web Monitoring professionale, puoi semplicemente cliccare qui.


Continua a seguirci!