7 errori da evitare per una Digital Strategy che funziona

7 errori da evitare per una Digital Strategy che funziona Previous item La "Macchina del Valore"... Next item Strategia digitale, 3...

7 errori da evitare per una Digital Strategy che funziona

Vuoi creare una Digital Strategy efficace? Ecco 7 errori molto comuni da riconoscere ed evitare

7 errori da evitare – Ok, hai messo nero su bianco una strategia perfetta per il tuo Brand. Ti sembra che debba funzionare per forza. Ma prima di metterla in pratica…

Assicurati di non essere tra coloro che spesso – senza accorgersene – si imbattono in questi 7 errori basilari, attuando le peggiori pratiche del mondo del web marketing. Vediamoli di seguito.

1) Fare quello che fanno tutti

Hai visto qualcosa che funziona (un nuovo tipo di post, un tool molto interessante, e simili) e ora vuoi utilizzarlo anche tu, a qualsiasi costo. Anche se non ha nulla a che vedere con i tuoi obiettivi – perché tutti lo usano.

Chiediti, prima di utilizzare qualcosa di nuovo, se ti serve davvero, e come puoi renderlo TUO evitando di realizzare qualcosa che non ha nulla a che fare con te e il tuo Brand.

2) Dare maggiore importanza al mezzo e non allo scopo

Il problema esposto al punto 1) deriva dal fatto che, spesso, si parte dagli strumenti a disposizione e non dagli obiettivi.

Comprare una Ferrari per correre in città non avrebbe senso.

Lo stesso vale per il web: non tutto ciò che puoi inserire nella tua Digital Strategy ti aiuterà davvero a raggiungere i risultati desiderati.

7 errori

3) Pubblicare contenuti troppo difficili da comprendere

Se il tuo sito web è ben fatto, il tuo blog aggiornato e i post sui social perfettamente in linea con le regole del web marketing, può darsi che l’ostacolo sia proprio il linguaggio che utilizzi.

Magari a te, che ti occupi della stessa cosa ogni giorno, può risultare tutto semplice, addirittura lampante, ma possiamo assicurarti che chi parte da zero non ha idea di cosa tu stia dicendo – e si stancherà di googlare ogni termine che usi.

Per questo, nei tuoi contenuti testuali dovresti mantenere un giusto equilibrio tra linguaggio di base e terminologia specifica del settore.

4) Infastidire (e non interessare)

Difficilmente chi non ti conosce vorrà ascoltare la tua proposta d’acquisto prima di avvertire l’interesse e l’esigenza di ascoltarla. E questo per due motivi:

  • Chi non ha mai utilizzato i tuoi servizi/prodotti parte dal presupposto che, se finora ne ha fatto a meno, potrà farne a meno anche in futuro;
  • Chi riceve comunicazioni puramente commerciali le “etichetta” subito come spam inutile.

Per evitare di cadere nel dimenticatoio di qualche potenziale cliente, non cadere mai nell’errore di offrire il tuo prodotto prima di aver creato l’esigenza di conoscerlo, sfruttando strategie opportune per stimolare l’interesse verso un problema reale e la soluzione da te proposta.

5) Rilanciare sempre le stesse strategie

Se finora hanno funzionato (ma quanto?) allora è tutto ok. Ma se non hanno prodotto i risultati attesi, inutile sperare di ripercorrere la stessa strategia con modalità diverse: cambia strategia!

6) Utilizzare ottimi strumenti senza conoscerne il funzionamento

Stai già usando Hootsuite, Manychat, Google Analytics e altri strumenti, ma non sai proprio come orientarti tra le varie funzionalità?

Questa è la tipica situazione di rischio (comune a molte aziende, anche di grandi dimensioni) in cui le risorse impiegate saranno costrette a spendere il triplo del tempo su operazioni che ne richiedono 1/3.

Se ignori le funzionalità di uno strumento, cerca i relativi tutorial sul web o chiedi consulenza, ma evita uno sforzo mastodontico e inutile.

7) Ignorare il riscontro del pubblico

Quando pubblichi un post in un gruppo social o ricevi commenti sulle tue pagine o gruppi social, non sottovalutare mai i feedback ricevuti.

Ricorda di rispondere sempre, e in modo convincente. Pubblicare senza neanche replicare ai commenti, o non sfruttarli per creare interesse intorno al prodotto, sarebbe un errore madornale. Lo stesso vale per i direct message.